Logo stampa
 
Azienda Unità Locale Socio Sanitaria - Ulss5 ovest vicentino - Torna alla Home Page
 
 
Sei in: Tutto su ULSS 5 » Ospedale » Montecchio Maggiore » ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA MONTECCHIO MAGGIORE
U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA MONTECCHIO MAGGIORE
dott. Enrico Castaman
dott. Enrico CASTAMAN

immagine del gruppo mancante
 
Direzione
dott. Enrico CASTAMAN

Dipartimento
ORTOPEDICO - RIABILITATIVO

Come contattarci
Telefoni: 0444 708365 - 0444 708148
Fax: 0444 708259
Indirizzo: Via Ca' Rotte, 9 - 36075 Montecchio Maggiore(VI)
Ubicazione: OSPEDALE DI MONTECCHIO MAGGIORE

Mission e obiettivi

L'U.O.C. di Ortopedia è nata nel 1972 con l'arrivo del dott. Andrea ANDREASI e da lui guidata fino al 1995 , divenendo centro rinomato soprattutto per lo studio ed il trattamento della patologia del piede.
Dal 1998 è diretta dal dott. Enrico CASTAMAN che ne ha conservato e potenziato il ruolo di riferimento per pazienti di ogni parte d'Italia, dedicandosi sia alla chirurgia del piede che a varie altre patologie segmentarie, traumatologiche ed ortopediche.
Il gruppo dei medici collaboratori, attualmente in servizio come dirigenti di 1^ livello, è costituito da :

- dott. Arthur ALBARKOUNI
- dott.ssa Cinzia BERGAMASCO
- dott. Leonardo CAZZATO
- dott. Giovanni COLLESAN
- dott. Mario INGUAGGIATO
- dott. Antonio RUO
- dott. Carmelo SCIALABBA
- dott. Michele SOLDA'

 

ATTIVITA' CLINICHE

CHIRURGIA DELL'ANCA:

  • correzione dell'anca displasica infantile e dell'adulto
  • protesica di primo impianto su coxartrosi giovanile e dell'anziano, su anca malformata od ipometrica
  • protesica di revisione semplice e complessa

CHIRURGIA del GINOCCHIO:

  • riparazione di lesioni capsulo-legamentose o cartilaginee acute ed inveterate
  • trattamento della patologia rotulea e dei vizi d'asse femoro-tibiali di vario grado
  • artroscopia diagnostica , di pulizia e ricostruttiva
  • protesica di primo impianto monocompartimentale , compartimentale o totale su gonartrosi giovanile e dell'anziano
  • protesica di revisione semplice e complessa

CHIRURGIA della CAVIGLIA e del PIEDE:

  • riparazione di lesioni capsulo-legamentose o catilaginee acute ed inveterate della caviglia
  • correzione di vizi d'asse dell'articolazione tibio-tarsica di vario grado
  • artroscopia diagnostica e di pulizia
  • correzione del piede piatto infantile e dell'adulto, del piede cavo, dell'alluce valgo e di altre alterazioni dell'avampiede, di deformità complesse globali del piede
  • cura del neuroma di Morton
  • protesica di primo impianto o revisione

CHIRURGIA della SPALLA:

  • correzione di conflitti articolari dolorosi
  • correzione di lussazioni abituali su vari piani
  • riparazione di lesioni acute e croniche della cuffia dei rotatori e del tendine bicipitale
  • chirurgia di pulizia e ricostruttiva artroscopica
  • protesica di primo impianto parziale e totale, normale ed inversa

CHIRURGIA del GOMITO:

  • riparazione di lesioni capsulo-legamentose acute ed inveterate
  • riparazione di lesioni capsulari tendinee legamentose acute ed inveterate
  • decompressioni nervose
  • correzione dei vizi d'asse di vario grado
  • protesica parziale e totale

CHIRURGIA del POLSO e della MANO

  • decompressioni nervose o tendinee del livello
  • asportazione di lesioni cistiche
  • aponevrectomia parziale (malattia di Dupuytren)
  • correzione di vizi d'asse del polso, metacarpali o delle dita di vario grado
  • protesica carpale e delle dita

CHIRURGIA TRAUMATOLOGICA SCHELETRICA

  • riparazione di fratture, ritardi di consolidazione, pseudoartrosi semplici o complesse delle ossa lunghe degli arti
  • riparazione di fratture e fratture-lussazioni del bacino semplici o complesse

CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA SCHELETRICA

  • riparazione di perdite di sostanza ossea di vario grado con ausilio d'innesti ossei autologhi /omologhi (Osso di Banca) e fattori di crescita
  • correzione di brevità degli arti mediante allungamenti
  • correzione di gravi deformità d'asse sia articolari che segmentarie

CHIRURGIA VERTEBRALE

  • decompressione radicolare a livello del tratto lombare (ernie discali e stenosi vertebrali)

Prestazioni

REPARTO DI DEGENZA

Il reparto di degenza è situato al pianterreno dell’Ospedale di Montecchio Maggiore.

E’dotato di 35 posti  con stanze di degenza da 2 o 5 letti con bagno.

I ricoveri hanno carattere prevalentemente chirurgico e sono di due tipi:

-      programmati, per interventi su patologie ortopediche o traumatologiche stabilizzate, valutate preliminarmente in ambulatorio ed eseguibili in modo differito;

-       d’urgenza, con accesso diretto dal Pronto Soccorso centrale od ortopedico per il trattamento soprattutto di traumi ell’apparato locomotore bisognevoli  di degenza.

La durata del ricovero si limita al periodo acuto; è quindi breve, esistendo la possibilità, oltre che delle dimissioni a domicilio, anche di trasferimenti per il proseguimento delle cure altrove, presso centri riabilitativi o di lungo degenza: per questo è importante  il preavviso da parte di pazienti che ne vedono l’utilità.

Dalle ore 12.30 alle ore 13.30, dal lunedì al venerdì, il Medico di reparto è a disposizione per le consultazioni da parte dei Medici di medicina Generale.

Su disposizione della Direzione Medica l’orario di visita decorre dalle ore 19,00 alle ore 20,00 nei giorni feriali, dalle ore 16,00 alle ore 20,00 nei giorni festivi.

Il personale del reparto può essere contattato al numero 0444708148 in orario 10,00-12,00, salvo urgenze. 

Informazioni sul ricovero  e lo stato  di salute dei pazienti sono soggette alla  vigente normativa sulla Privacy.

DH ORTOPEDICO

Il DH ORTOPEDICO è situato al primo piano dell’ Ospedale di Montecchio Maggiore.

La struttura  compie tre servizi:

-         il trattamento in Day Surgery di patologie minori con interventi chirurgici di giornata;

-         l’esecuzione mediante un percorso agevolato delle indagini cliniche e strumentali preliminari  ad interventi di chirurgia ortopedica maggiore, in particolare protesica di anca e di ginocchio;

-         la programmazione chirurgica con l’allestimento delle liste operatorie.

L’attività si svolge su  due di sale d'astanteria, ciascuna con tre posti letto, una sala d’accettazione ed un ambulatorio: sono presenti  un medico fino alle ore 14.00 e di tre infermiere professionali fino alle ore 15.30. 

L’accesso al DH avviene quotidianamente  dal lunedì al venerdì secondo le modalità e i tempi indicati in un apposito modulo che viene consegnato al paziente  nel corso della precedente visita ortopedica ambulatoriale.

Il personale del D.H. può essere conttato telefonando negli stessi giorni ai numeri 0444/708219 in orario 10.00 - 12.00


Attività ambulatoriale

 

 AMBULATORIO

L’ ambulatorio ortopedico è situato al 1^ piano dell’ Ospedale di Montecchio Maggiore.

L’attività è basata sulla presenza di tre specialisti a rotazione: due per le visite programmate,  dal lunedì al venerdì con orario 8-14; uno per le urgenze di Pronto Soccorso ortopedico, espletate anche nei giorni festivi su invio dei colleghi del Pronto Soccorso centrale.

Gli appuntamenti avvengono tramite il  Centro Unico Prenotazione (C.U.P.), al numero 800212525 in orario 8,00-17,00.

●      Le prime visite, con cui si prendono in cura i pazienti, accedono su  richiesta del Medico Curante che ne distingue il livello di priorità , in base alle norme vigenti, in tre fasce:

-         fascia B, da espletarsi  entro 10gg,

-         fascia D, da espletarsi entro 30 gg,

-         fascia P, da espletarsi oltre i 30 gg.

     Le varie patologie ortopediche e traumatologiche vengono valutate a seconda    

     del tipo da medici diversi che si occupano di settori a cui particolarmente si     

     dedicano: 

-         patologia dell’arto superiore ( spalla, gomito, polso e mano),

-         patologia dell’anca, del ginocchio, della caviglia e piede ,

-         patologia del rachide.

●      Le visite immediatamente post-ricovero e quelle di controllo a distanza  si svolgono nei tempi  indicati  dagli stessi specialisti:

-le visite entro 30gg dal ricovero sono prenotate al momento della dimissione     presso la Segreteria di reparto al numero 0444708266 in orario 9,00-10,00;

-le visite di controllo sono prenotate presso il C.U.P. al numero telefonico e all’ orario suddetti o direttamente di volta in volta presso la Segreteria di ambulatorio.

Le prenotazioni tengono conto della  continuità assistenziale, rispettando la stabilità del  rapporto medico-paziente e cercando di conservarlo per tutto l’itinerario di cura con appuntamenti nominali.

L’attività ambulatoriale ortopedica è coadiuvata da servizi ospedalieri complementari, sia per approfondimenti diagnostici (RX, TAC, RMN, Eco, consulenze interdisciplinari, etc), che per programmi terapeutici (Recupero Riabilitazione Funzionale, Terapia Antalgica, etc).

Qualora la valutazione ambulatoriale indichi l’opportunità di un intervento chirurgico, come nella maggior parte dei casi , in accordo con il paziente, se ne avvia  subito il programma d’ attuazione tramite:

-         inserimento in lista d’attesa per gli interventi programmabili, con l’eventuale preparazione operatoria mediante  percorso privilegiato presso l’ ambulatorio protetto del DH nel caso della chirurgia maggiore;

-         il trattamento immediato in condizioni di urgenza, con eventuale ricovero se necessario.

Due volte alla settimana si effettua un ambulatorio Ortopedico Divisionale presso l’O.C. di Lonigo, con le stesse modalità.

ATTIVITA' CHIRURGICA

L'attività chirurgica , sia ordinaria che in regime di Day Surgery, si svolge presso due sale operatorie situate al 2^ piano dell'Ospedale , dal lunedì al venerdì in orario programmato 7.30 - 14.00; dalle ore 14.00 e nei giorni di sabato , domenica e festivi una sala operatoria è allestita per le urgenze.

 


 


Personale

CURRICULUM PROFESSIONALI

- dott. Enrico CASTAMAN

Nato a Montorso (VI) il 28.09.1950, ha conseguito nel 1975 la laurea in Medicina – Chirurgia presso l’Università di Padova con punteggio di 104/110 ed una tesi ad impronta medico-gestionale sulle Organizzazioni Sanitarie Nazionali.
Dal 1977 è iscritto all’albo dei Medici – Chirurghi dell’Ordine di Vicenza.
Nel 1978 si è specializzato in Ortopedia e Traumatologia presso la sede di Verona dell’Università di Padova, sotto la direzione del prof. G. De Bastiani e con una tesi di tipo traumatologico sulla ricostruzione delle grosse perdite di sostanza osteo – tegumentaria.
Nel primo semestre del 1976 ha svolto tirocinio ospedaliero presso la divisione di Ortopedia   Traumatologia di Montecchio Maggiore (Vi) con il prof. A. Andreasi e giudizio di “Ottimo”.
Subito dopo ha preso servizio presso la divisione di Ortopedia - Traumatologia dell’Ospedale di Vicenza in qualità di assistente del prof. G. Bianchi fino al 1986, di suo aiuto corresponsabile fino al giugno 1990, di suo sostituto facente funzioni successivamente e fino al giugno 1992.
Contemporaneamente nel 1983 ha conseguito l'abilitazione primariale e nel 1990 è stato designato responsabile del Centro Regionale Specializzato in Tecnica Ricostruttiva dell’apparato locomotore, presso l’Ospedale di Vicenza.
E’ stato fondatore e dirigente di una neo sezione di Ortopedia-Traumatologia presso l’Ospedale di Tione di Trento dal settembre 1992 al febbraio 1996. E' stato in seguito primario presso l’U.O. di Ortopedia e Traumatologia di Rovereto fino all’aprile 1998.
Da allora è direttore  dell’ U.O.C. di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale di Montecchio Maggiore (Vicenza).
In questo ruolo, dal dicembre 2002 al 31 dicembre 2003 è stato Direttore del Dipartimento dell'Area Chirurgica dell'ULSS5 e dal 1^ gennaio 2004 è divenuto Direttore del Dipartimento dell'Area Ortopedica e Riabilitativa.
L’attività svolta è caratterizzata dall’ampio grado di responsabilizzazione consentito dalla particolare gestione dei reparti e dalla massiccia richiesta di prestazioni gravanti su di essi: ciò ha determinato le premesse per un’esperienza intensiva sia in senso qualitativo che quantitativo con una personale casistica operatoria a tutt’oggi di circa 30.000 interventi  chirurgici significativi, di cui circa 10.000 di tipo traumatologico e 20.000 di tipo ortopedico.Oltre il 30% di questi risulta di alta chirurgia: artroprotesi d’anca, ginocchio, caviglia, spalla e gomito, revisioni protesiche d’anca e ginocchio, neurolisi vertebrali, allungamenti e correzioni segmentarie importanti, sintesi di fratture complesse al bacino, neolegamentoplastiche, etc.
Ha partecipato , in qualità di relatore, a numerosi Convegni, con complessive finora oltre 150 presentazioni ed ha seguito frequentemente per apprendimento molteplici corsi, seminari e congressi di argomento vario.
In particolare, nel 1982 ha iniziato ad interessarsi di fissazione esterna, con la realizzazione ed il brevetto di uno strumentario originale, semplice e versatile, oggi largamente adottato.Nel novero dei diversi centri ortopedici di tutto il territorio nazionale, questo sistema è al momento in uso, con presenze di prestigio, nelle Cliniche Universitarie di Torino, Roma, Napoli, Catania, Firenze, Milano, negli Ospedali di Udine, Piacenza, Lucca, Modena, Aosta, Genova, Cagliari, Brescia, Palermo, negli Istituti S. Eugenio e S. Carlo di Roma, Niguarda di Milano, Villa Igea di Trento, Galliera di Genova, S. Luigi e Martini di Torino, nei C.T.O. di Padova, Torino e Firenze.
Soltanto presso l’Ospedale di Vicenza, i casi a suo tempo trattati sono stati più di 2000, per buona  misura traumatologici,  con impianti su fratture e lussazioni di difficoltà talora estrema  ed in distretti spesso inusuali quali il bacino e il piede, ma anche ortopedici,  con impianti di correzione scheletrica fra i più complessi, allungamenti d’arto fino a 18 cm., raddrizzamenti segmentari .
Gli studi biomeccanici e le valutazioni cliniche alla base della progettazione sono stati riuniti nel 1983  in una monografia, “Principi biomeccanici di fissazione esterna”, edita da Aulo Gaggi, che ha valso all’autore, da parte della Società Italiana di Ortopedia – Traumatologia, il premio “Bellando Randone”, in riconoscimento per la miglior pubblicazione specialistica  di quell'anno.
Come ideatore di tale strumentario e conoscitore profondo del metodo, è relatore ai principali Congressi nazionali  ed europei sul tema ed è stato chiamato in varie occasioni presso altri Istituti per lo svolgimento di interventi richiedenti applicazioni complesse di fissatori esterni. Periodicamente,  ospita in reparto  gruppi di colleghi ortopedici, provenienti, su loro richiesta, dalle varie regioni italiane per corsi didattici sul sistema, con una partecipazione complessiva a tutt’oggi di circa 300 medici.
Dal 1984 segue, con analogo interesse, la patologia del piede. In quest’ambito, ha pubblicato nel 1986 un testo, “Il piede organo di senso”, edito da Minerva Medica ed inserito nella Collana Monografica della Chirurgia del Piede.Nel 1985 ha realizzato e pubblicato una modifica di tecnica chirurgica per l’artrorisi sotto-astragalica prevista nel trattamento del piede piatto-valgo infantile, citata dal prof. G. Pisani nel suo trattato di podiatrica.Su tali premesse ha progettato e brevettato una apposita vite per calcaneo-stop, semplice ed efficace,indicata nel piattismo della crescita, di uso molto diffuso in svariati Centri Ortopedici, con alcune migliaia di impianti personalmente eseguiti.
Ha divulgato periodicamente varie altre comunicazioni, di argomento originale, tra cui una classificazione completa degli impianti di fissazione esterna al bacino ed al piede ed una tecnica chirurgica per espianti difficili di protesi femorali.
Per la particolare esperienza traumatologica e come specifico cultore di fissazione esterna, negli ultimi mesi del 1991 e nei primi  del 1992, durante il conflitto jugoslavo, si è recato varie volte, a scopo umanitario, in Croazia, direttamente in zona di guerra, per assistere ed addestrare il personale medico di un ospedale sul fronte.
Dal 1992 si è particolarmente dedicato alla chirurgia protesica, ideando e portando a marchiatura C.E.E.  in collaborazione con Ditte internazionali di strumentario chirurgico vari modelli non cementati: un cotile tronco conico, uno stelo femorale prossimale da primo impianto, un sistema modulare di protesi totale di ginocchio: di ciascuno ha applicato personalmente oltre 1.000 impianti.
Dal 2005 è a capo di un’iniziativa  di sostegno sanitario a scopo  umanitario a favore dell’Ospedale pubblico di Scutari , nell’Albania settentrionale: con sessioni di apprendimento presso l’Ospedale di  Montecchio Maggiore si sta realizzando  un programma di formazione professionale per medici ed infermieri di quella sede così da autonomizzarli  al compimento di impegnativi interventi ortopedici; nel frattempo, vengono svolte a  Scutari periodiche missioni operative in cui , assieme a collaboratori volontari dell’Ospedale di Montecchio Maggiore, si eseguono intensive sedute di chirurgia ortopedica su casi di particolare gravità, soprattutto per la patologia dell’anca e su malformazioni scheletriche congenite.  
Sta attualmente seguendo progetti per uno stelo femorale prossimale ed un cotile da revisione,  per una protesi di caviglia ,  una protesi di spalla,  un chiodo endomidollare   autobloccante, il perfezionamento di un sistema di placche elastiche ed un nuovo sistema di fissazione esterna. 

 

- dott. Arthur ALBARKOUNI

  
Data di nascita05/07/1977
Qualifica

-         DIRIGENTEMEDICO.

-         SPECIALISTAIN ORTOPEDIAE TRAUMATOLOGIA

AmministrazioneAzienda U.L.S.S. n. 5

Incarico attuale

e servizio di afferenza

- DIRIGENTE MEDICO PRESSO l’U.O.C..DI ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA DI MONTECCHIO MAGGIORE .
  
  
  

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Titolodi studio

*LAUREAIN MEDICINA E CHIRURGIA

*SPECILIAZZAZIONEIN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA

*DIPLOMA  FRANCESE CHIRURGIA DELL’ARTO  SUPERIORE E DELLA MANO

UNIVERSITA’ DI PARIGI VII. FRANCIA

Altrititoli di studio e professionali

DIPLOMA  FRANCESE CHIRURGIADELL’ARTO  SUPERIORE E DELLA MANO

UNIVERSITA’ DI PARIGI VII. FRANCIA

Esperienzeprofessionali (incarichi ricoperti)LIBERO PROFESSIONIST
Capacità linguisticheRUSSO –ARABO- INGLESE- FRANCESE
Capacità dell’uso delle tecnologieMicrosoft office

Altro (partecipazione

a convegni e seminari, pubblicazioni, collaborazioni a riviste, ecc.., ed ogni altra informazione che il dirigente ritiene di dover pubblicare)

           ·          . IL CONVEGNO INTERREGIONALE : TRAUMATOLOGIA E RIABILITAZIONE NEGLI ATTIVTI PROFESSIONISTI ED AMATORIALI MESSINA 03 NOV 2006.

           ·          CORSI ORTHOFIX ORTHOFIX CORSE AND WORKSHOP ON INTERNALE AND OR EXTERNALE FIXATION

           ·             VERONA 26. 27 MARZO 2007:

           ·           “4° CORSO SICULO CALABRO DI REUMATOLOGIA ”MESSINA 30-31 MARZO 2007 POLICLINICO G. DI MARTINO

           ·          CORSO  PISANI TEORICO CHIRURGIA DEL PIEDE SANTA VITTORIA D’ALBA APRILE 2007.

           ·          CORSO  PISANI  CHIRURGIA DEL PIEDE TORINO LUGLIO 2007

           ·          INCONTRO DI AGGIORNAMENTO .(TERAPIA RAGIONATA NEL PAZIENTE CON METASTASI SCHELETRICHE)MESSINA POLICLINICO.MAGGIO 2008 .

           ·          “I ° FORUM DELLO STRETTO. AGGIORNAMENTO ORTOPEDICO”MESSINA 2008 GIUGNO. GANZIRRI. (LAMACINA)

           ·          I° CORSO AO . BASE OSTEOSINTESI FEBBRAIO 2009 .

           ·          SOTIMI     7-8-9 MAGGIO 2009    .    CATANIA

           ·          G.I.S CHIRURGIA VERTEBRALE 22-23-24 MAGGIO 2009 . SAMPIERI RAGUSA.

           ·          IX GIORNATA DI STUDIO  INGENERIA BIOMEDICA. MESSINA 3 LUGLIO 2009 . FACOLATA DI INGEGNERIA

           ·          II °FORUM ORTOPEDIA DELLO STRETTO. (MESSINA). CAPO PELORO 25-26 SETTELMBRE 2009

           ·          IL TRATTAMENTO DELLE PATOLOGIE ACUTE E CRONICHE DELLA SPALLA . AGGIRNAMENTI .COT MESSINA 18.12.2009

           ·          CORSO AO BASE PALERMO 18-19 FEBBRAIO 2010 .

           ·          “LA PATOLOGIA NEOPLASTICA DELLA  ROTULA: INQUADRAMENTO NOSOLOGICO E POSSIBILITÀ DI TRATTAMENTO.”NOVEMBRE 2009 SIOT.

           ·          “HIGH DEMANDING PATIENT” LE NUOVE FRONTIERE DELLA CHIRURGIA DEL GINOCCHIO 23-24 APRILE 2010 . TAORMINA .

           ·          TECNOLOGIE ED INNOVAZIONI NELLA CHIRURGIA ORTOPEDICA. PRESENTAZIONE RELAZIONE SUL TEMA “GINOCCHIO, IL TRATTAMENTO ARTROSCOPICO DELLE FRATTURE ARTICOLARI” SICOOP. MAGGIO 2010 SORRENTO.

           ·          LA TRAUMATOLOGIA E LE PTOLOGIE  ELETTIVE DEL POLSO E DELLA MANO.  RIVA DEL GARDA 6-7 MAGGIO 2011

           ·          L’OSTEOTOMIA A LOSANGA NELLE REVISIONI DELLA PROTESI DI ANCA .  SIOT 2011 RIMINI

           ·          EFORT OSTEOARTHRITIS: JOINT PRESERVING SURGERY (JPS) OF THE LOWER EXTREMITY HIP-KNEE-ANKLE.SVIZZERA . BASILEA 11-12 NOVEMBRE

           ·          .

.

- dott.ssa Cinzia BERGAMASCO

Nata a San Bonifacio (VR) il 5/08/1969, ha conseguito, in data 25/07/1995,  la laurea  in Medicina – Chirurgia presso l’Università di Padova e l’abilitazione presso la stessa Università nella 1^ sessione dell’anno 1996.
E’ iscritta all’Ordine dei Medici della provincia di Vicenza .
Si è specializzata in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università di Padova il 14/12/2000. Ha conseguito il Master Universitario di
Dal 1^ gennaio 2001 è Dirigente Medico di 1^ livello presso l’U.O.C. di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale di Montecchio Maggiore – ULSS 5 Ovestvicentino.
Ha partecipato ai seguenti congressi, convegni ed incontri :
-  Corso di “Istruzione sulla Fissazione Esterna” presso il Policlinico dell’Università di Verona
- Corso di “Fissazione Esterna in Chirurgia della mano” presso l’Istituto Clinico Humanitas di Milano
-  Corso propedeutico  di “Chirurgia e Riabilitazione della mano” organizzato dal prof. R. Mantero a Savona
-  Corso di perfezionamento in “Chirurgia dell’arto superiore e della mano” organizzato dal prof. L. Celli a Modena
-  Corso di “Rieducazione ed Immobilizzazione dell’Arto Superiore” presso la Clinica Ortopedica di Padova
- Frequenza presso l’Institut de la main (Chirurgie de la main, du coude et de l’epaule) diretto dal prof. A. Gilbert a Parigi
- Frequenza presso il Service de Chirurgie Ortopedique et Traumatologique , Chirurgie Nerveuse Peripherique, Chirurgie de la Main presso l’Hopital Bichat-Claude Bernard diretto a Parigi dal prof. J.Y. Alnot
-  Corso di Aggiornamento in Chirurgia dell’Arto superiore e della mano, presso l’Università di Modena organizzato dal prof. Celli
-  Corso di “Fissazione  Esterna in Chirurgia della mano” presso l’Istituto Clinico Humanitas di Milano
-  Corso teorico pratico di “Tecniche microchirurgiche in microchirurgia ricostruttiva” presso l’Ospedale di Torrette ad Ancona
-  Corso sulla “Sintesi Interna delle Fratture di Polso e Terapia Chirurgica nell’Artropatia di Polso”  presso l’Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano
-  Corso teorico pratico di “Osteosintesi del polso e della mano” presso l’Ospedale di Pordenone e Sacile
-  Partecipazione alle “Giornate Ortopediche Veronesi”  presso lIstituto di Clinica Ortopedica e Traumatologica dell’Università di Verona
-  Corso sul “Paziente con osteoartrosi  : dal trattamento all’intervento chirurgico” tenutosi a Mestre (VE)

- dott. DOTT. LEONARDO CAZZATO

Il dott. Leonardo CAZZATO, laureato in Medicina e Chirurgia è abilitato all'esercizio della professione di Medico chirurgo presso l'Università di Padova e specializzato   in Ortopedia presso la medesima Università .
E'   iscritto all’Ordine dei Medici della Provincia di Vicenza.
E' attualmente in serzio con la qualifica di dirigente medico.
Ha partecipato a numerosi congressi e corsi di aggiornamento teorico-pratici in campo ortopedico.
Relatore a:
-      92^ Riunione SERTOT  ad Altavilla Vicentina nel 1987 su “La necrosi primitiva della troclea astragalica”
-      18^ Riunione Nazionale  di Chirurgia del Piede  a Montegrotto Terme nel 1990 su “L’artrodesi della 1^ metatarso-falangea nel trattamento chirurgico dell'alluce valgo su piede reumatoide"
-      Incontro di Aggiornamento sulla Patologia del Piede a Montecchio Maggiore nel 1989  su “L’artrodesi della 1^ metatarso-falangea”
-      Incontro con Medici di Medicina Generale ad Arzignano nel 1996 su “Sindrome algiche polidistrettuali : ruolo dell’ortopedico”
-      2^ Incontro di Patologia del piede, della spalla e del gomito a Montecchio Maggiore nel 1997 su “L’avampiede reumatoide: soluzione chirurgica”
Pubblicazioni edite a stampa:
1.                L’artrodesi della 1^ metatarso-falangea nel trattamento chirurgico dell’alluce valgo e dei suoi esiti  (Chirurgia del Piede, vol. 13 – n. 4 pagg. 243-245)
2.                La nostra esperienza nel trattamento delle fratture sovracondiloidee di omero dei bambini mediante osteosintesi “a minima” con doppio filo trascutaneo incrociato (Atti SERTOT , vol. XXXVI – fasc. 2^ , 1994)
3.                Le deviazioni assiali del ginocchio : esperienza con il fissatore esterno angolare  (Atti SERTOT , vol. XLII – fasc. 1^ , 2000)

- DOTT. GIOVANNI COLLESAN

Nato a Spilimbergo l’8.10.1958, ha conseguito, in data 28.03.1988,  la laurea  in Medicina – Chirurgia presso l’Università di Bologna e l’abilitazione presso la stessa Università nella 1^ sessione dell’anno 1988; è’ iscritto all’Ordine dei Medici della provincia di Pordenone dal 18.05.1988.
Ha prestato servizio presso l’USL 10 Maniaghese e Spilimberghese come medico di guardia medica , dapprima come sostituto poi come titolare; ha svolto attività come sostituto di medici di base; ha frequentato attivamente , fin dall’iscrizione alla Scuola di Specializzazione e per la durata di oltre tre anni, la Clinica Ortopedica dell’Università degli Studi di Modena come specializzando.
Si è specializzato in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università di Modena nell’anno accademico 92-93.
Ha preso servizio, come assistente medico supplente a tempo pieno,  presso la divisione di Ortopedia dell’ULSS 9 Basso Vicentino , il 13.02.1992; dal 31.08.1992 è stato incaricato come assistente interinale.
Dal 22.01.1993 è stato nominato assistente medico di ruolo presso la stessa divisione e confermato in ruolo in data 3.09.1993.
Dal 25.09.1996 è Dirigente Medico di 1^ livello presso l’U.O.A di ortopedia e traumatologia dell’Ospedale di Montecchio Maggiore – ULSS 5 Ovestvicentino.
Ha partecipato ai seguenti congressi, convegni ed incontri :
-  Convegno di Aggiornamento in chirurgia ortopedica “La patologia traumatica del gomito” (13 aprile 1989) organizzato dall’Istituto di Clincia Ortopedia e Traumatologica dell’Università di Modena
-  Convegno “Le cervicobrachialgie” Modena (30-31 marzo 1990)
-  104 ° Riunione S.E.R.T.O.T. , Trieste (19-19 ottobre 1991)
-  78° Congresso Nazionale della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (14-17 novembre 1993 a Roma )
-  Incontro su “Patologia della Spalla” c/o Ospedale S.Maria dei Battuti di Treviso (21 marzo 1994)
-  1^ Incontro su “Chirurgia della spalla” con il dott. Walch c/o Ospedale di Vicenza (29 novembre 1994)
-  Incontro di aggiornamento in tema di patologia della spalla e del piede, Montecchio Maggiore (25 novembre 1995)
-  Seminario su “Fratture articolari di polso e mano” tenutosi a Bolzano (10 maggio 1996)
-  Convegno su “IV Incontro di Chirurgia della mano – gli Estensori”  - Milano (18 maggio 1996)
-  3^ Congresso Nazionale SICSeG (Società Italiana Chirurgia Spalla e Gomito ) – Modena (8-9 novembre 1996)
-  Corso di  Chirurgia Artroscopica  di Spalla – Policlinico di Udine (11 – 12 ottobre 1996)
-  2^ Incontro Patologia del Piede , della Spalla e del Gomito – Montecchio Maggiore (31 ottobre 1997)
- Riunione “Incontri di Chirurgia Artroscopica) – Bologna (3 dicembre 1997)
-  Corso “The Role of Cement in Fracture Fixation: Principles and Applications” – Verona (14 ottobre 1998)
-  Corso di Aggiornamento “Il Polso Traumatico” – Verona  (14 – 16 ottobre 1998)
-  Convegno “Le sindromi del tunnel carpale” – Legnago (28 novembre 1998)
-  Master in chirurgia ortopedica “Patologie della spalla e trattamento chirurgico” – Clinica Ortopedica Università di Pavia (14 – 18 dicembre 1998)
-  Conferenza Europea di Consenso su “I Reimpianti a livello dell’arto superiore e La Day Surgery in Chirurgia della Mano” – Milano (6-7 marzo 1999)
-  XXXVII Congresso Nazionale della Società Italiana di chirurgia della Mano – Treviso (22 – 25 settembre 1999)
-  Corso di Perfezionamento in chirurgia dell’Arto superiore e della Mano  presso l’Università degli Studi di Modena – Anna Accademico 2000/2001 e 2001
-  Convegno “Le fratture dell’estremo prossimale dell’Omero” – Il trattamento chirurgico – Firenze (12 maggio 2001)
-  2^ Corso teorico Pratico di Artroscopia della Spalla – Castelvecchio Pascoli (27 – 29 settembre 2001)
-  32^ Corso di Aggiornamento di Chirurgia dell’Arto superiore e della Mano – Modena (7 – 9 febbraio 2002)
-  XL Meeting sull’artroscopia di spalla – casa di Cura San Carlo di Milano  (14 maggio 2002)
-  VI Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia della Spalla e del Gomito  - Trieste (30 maggio  – 1 giugno 2002)
-  Incontro con il dott. B. MORREY  Clinica Ortopedica dell’Università di Modena e Reggio Emilia ( 22 giugno 2002)
-  Sessione teorico-pratica in tema di Chirurgia Artroscopica della Spalla – Latisana  (13 agosto 2002)
-  Corso Propedeutico di Chirurgia della Spalla – Rozzano (1 dicembre 2002)
-  XLVII meeting sull’artroscopia della spalla , incontro di perfezionamento monotematico “La cuffia dei rotatori” – Casa di Cura San Carlo di Milano (10 giugno 2003)
- Workshop on Bone Disease : Diagnosis and treatment of the Osteoporotic Patient  with and without fracture, Barcellona (18-22 maggio 1994)
-  Corso di Aggiornamento Universitario “Attualità nel trattamento chirurgico delle lesioni complesse del gomito, Modena (7 giugno 2004)
-  Congresso Nazionale della Società Italiana di chirurgia della Mano “Le lesioni traumatiche dei nervi”, Perugia (28 settembre – 1 ottobre 2005)
-  Giornate Ortopediche Veronesi (3, 4, 5 aprile 2006)
-  Convegno scientifico su Argomenti di Chirurgia Protesica dell’Anca, Strà (8 aprile 2006)
-  Congresso Nazionale della S.I.C.S.e G. , Milano (15-17 giugno 2006)
-  Master in Chirurgia Artroscopica Università di Barcellona (13 – 15 luglio 2006)  

            Ha partecipato, come relatore a:

-  Congresso Nazionale della S.I.C.S. e G. a Pavia (5-6 giugno 1998) presentando un poster su “Fratture isolate  dell’apofisi coracoide: presentazione di un caso”
-  7^ Congresso S.C.S. e G. tenutosi a Modena nei giorni 8-9-10- giugno 2004 presentando la seguente comunicazione: “Trattamento con fissatore esterno delle deformità  distali dell’omero”
-  Seminario tenutosi a Montecchio Maggiore il 19 giugno 2004 “Fratture prossimali del femore nell’anziano. Le complicanze nell’immediato post operatorio”
-  Convegno “L’osteosintesi in età  pediatrica : deformità distali d’omero- trattamento con F.E.”, Genova (20-22 gennaio 2005)

- DOTT. MARIO INGUAGGIATO

            Nato il 28/09/176 , ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Genova in data 18 dicembre 2002 con votazione 106/110.

            E' iscritto all'Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Alessandria dal 16/03/2003.

            Ha conseguito il Diploma di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia presso l'Università degli Studi di Verona in data 04/11/2010 con la votazione di 70/70 e lode.

            Attualmente Dirigente Medico.

ESPERIENZE PROFESSIONALI

-        Tirocinio da luglio 2009 a gennaio 2010 in qualità di Specialista  in Formazione presso la Divisione di Chirurgia della Mano, "Policlinico G.B. Rossi" Verona :   Direttore dott. R. Adani;

-        Tirocinio da gennaio 2008 a luglio 2008, in qualità di Specialista in Formazione, presso la Divisione di Ortopedia e Traumatologia dell' "Ospedale Mater Salutis" di Legnago: Direttore dott. M. Cassini;

-        Tirocinio da luglio 2007 a gennaio  2008, in qualità di Specialista in Formazione, presso la Divisione di Ortopedia e Traumatologia dell' "Ospedale San Bortolo" di Vicenza: Direttore prof. G. Turi;

-        Tirocinio da luglio 2006   a gennaio 2007, in qualità di Specialista in Formazione, presso la Divisione di Ortopedia e Traumatologia dell' "Ospedale Civile Maggiore" di Verona: Direttore dott. M. Marcer;

-        Consulente medico da maggio 2005 a maggio 2006, in regime di libera professione , presso la Compagnia di Assicurazioni Malattia e Infortunio : Unisalute s.p.a., via del Gomito n. 1 Bologna;

-        Medico in regime di libera professione presso il Centro Diagnostico San Donato in via dell'Artigiano n. 4 – Bologna, dal giugno 2004 al giugno 2006.

CAPACITA' LINGUISTICHE E DELL'USO DELLE TECNOLOGIE

            Conoscenza di inglese e tedesco a livello scolastico e buone conoscenze informatiche

PUBBLICAZIONI, LAVORI SCIENTIFICI E PARTECIPAZIONI A CORSI E CONGRESSI

-        "Heterodigital Flaps for Severe Pulp Defects"  R. Adani, T. Giesen, M. Inguaggiato. Primary Care of Complex Injuries of the Hand & Writ, Chapter 47

-        " Artrodesi di tibio-tarsica con chiodo endomidollare retrogrado : la nostra esperienza" ; S. Santini, A. Rebeccato , M. Inguaggiato, A. Micaglio, G. Turi. G.I.O.T. 2009; 35: 78-78

-        Comunicazioni Libere: 91° Congresso Nazionale della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia – SIOT ,  Roma - "Nuove frontiere in chirurgia vertebrale – Fratture complesse dell'arto inferiore"

-        "Le fratture del pilone tibiale: placche a presa angolare a basso profilo versus Ex-Fix". A. Scalvi,  M. Inguaggiato, G. Rocca – 12 nov. 2006

-        "Chiodo Gamma: 15 anni di evoluzione , 15 anni di esperienza – I risultati- ". G. Rocca, P. Savonitto, M. Inguaggiato, A. Migliorini – 15 nov. 2006

-        Comunicazioni a congresso (Correlatore) : 24 th Annual Meeting of the European Bone and Jo/int Infection Society , Ljublijana, may 19-21 , 2005:

-        "Incidence of joint prosthesis infections. A retrospective  study in an orthopaedic ward." D.C.Vaccarisi, P. Costigliola, D. Tigani, G. Trisolino, M. Inguaggiato, A. Borrelli, F. Chiodo , A. Giunti

√      "Two-Stage revision in infected knee arthroplasty". G. Trisolino, D. Tigani, P. Costigliola, D. C. Vaccarisi, M. Inguaggiato, A. Borrelli , F. Chiodo, A. Giunti

-        Monografia: "le fratture  sovra condiloidee del femore" di Carlo Impallomeni, con la partecipazione di C. Vaccarisi, D. Antonioli,  M. Inguaggiato. Finito di stampare in gennaio 2005, da Ermes Parmeggiani, realizzazione stampati per CLAST editrice.

-        Aggiornamenti C.I.O. – Simposio C.I.O.  Trauma update 2005 Le fratture diafisarie oggi – Volume 11, Supp. 1, settembre 2005: S123-S125 . "Esigenze nella fissazione esterna del polso" M. Girolami , D.C. Vaccarisi, M. Inguaggiato.

√      Titolo: " Sistema di navigazione con guida di taglio robotizzata per artroprotesi totale di   Ginocchio " D. Tigani, P. Trentani, F. Trentani, I. Andreoli, M. Inguaggiato, A. Giunti – tratto  dal n. 1 di Sphera Medical Journal – Edizioni Imagement – Anno 2005

√      "Histological reaction to ceramic wear in total hip arthroplasty (ceramic on ceramic  coupling)"  A. Pellicani, A. Marinelli, D. Antonioli, V. Bochicchio, M. Inguaggiato, G. Dolci,   

√      N. Baldini, A. Giunti; 6° Congresso Nazionale I.O.R.S.- Nuove prospettive della ricerca in Ortopedia (Bologna , 22-23 Aprile 2004)

CORSI

  •       Relatore e Segretario Organizzativo per l'evento "Attualità in Chirurgia della mano". Sala Congressi Ordine dei Medici della Provincia di Verona, via Locatelli 1, Verona – 5 febbraio 2010
  • Partecipazione al " 1° Corso di Chirurgia della mano e dell'arto superiore" Aula Magna "G: De Sandre" Policlinico Univeristario G.B. Rossi- Verona , 22-23 Aprile 2010
  •       Partecipazione al Corso Base "La fissazione  esterna in traumatologia". Orthofix Education Centre, Via delle Nazioni 9 Bussolengo (VR) , 15 giugno 2010.

 

- DOTT. ANTONIO RUO

Nato a:      Foggia il12/02/1976

 

 TITOLI DI STUDIO

Maturità scientificaconseguita presso il Liceo Scientifico “A. Volta” di Foggia nell’anno 1996;

Anno 2002   19 Giugno, Laurea in Medicina e Chirurgia con votazione di 110/110 e Lode presentando la Tesi Sperimentale dal titolo “Gestione del paziente polifratturato agli arti inferiori” con  Relatore il Prof. Luigi Romanini e Correlatore Prof. Ciro Villani;

Anno 2002: Abilitazione professionale con esame di Stato sostenuto presso L’Università di Roma “La Sapienza”

Anno 2003:18 Settembre iscrizione all’Albo professionale dell’Ordine dei Medici Chirurghi di Foggia con matricola n° 5739

Anno 2007: 07 Novembre Specializzazione in Ortopedia e traumatologia presso il Dipartimento di Scienze dell’ Apparato Locomotore dell’ Università di Roma “La Sapienza” diretto dal Prof. F.Postacchini, presentando la Tesi sperimentale dal titolo “Intervento di artrorisi subtalare nel piede piatto evolutivo del bambino: valutazione morfo-funzionale” con Relatore il Prof. Ciro Villani;   

Da giungo 2009 è in servizio, a tempo indeterminato,  presso l’U.O.C. di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale di Montecchio Maggiore in qualità di Dirigente Medico di 1^ livello

 

- DOTT. CARMELO SCIALABBA

 

 Nato il 05/01/1974 a Lecco 

Istruzione

Laurea in Medicina e Chirurgia  presso l’ Università degli Studi “La Sapienza” – Roma. Titolo della Tesi Sperimentale: “Valutazione biomeccanica e clinico-radiologica pre e postoperatoria in pazienti operati di artroprotesi d’anca”.Relatore: S. Pappalardo. Voto: 110/110

Diploma di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia presso l’ Università degli Studi “La Sapienza” – Roma. Titolo della Tesi Sperimentale: “Osteosintesi endomidollare anterograda a cielo chiuso nelle fratture diafisarie dell’omero”.

Relatore: S. Pappalardo. Voto: 70/70

Esperienze professionali

1.08.2003 – 30.11.2003                                       

Struttura complessa dell’U.O.C. di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale Montecchio Maggiore, Vicenza - Durante il periodo di frequenza sono stati approfonditi gli aspetti dell’attività clinica presso la struttura diretta dal Dr. Castaman, con particolare attenzione ad alcune tecniche operatorie quali la fissazione esterna, il trattamento del piede piatto mediante vite esosenotarsica, le protesi totali d’anca a profilo acetabolare tronco-conico.

6.04.2003 – 11.04.2003                                       

49° Corso teorico di aggiornamento in Chirurgia del Piede - Santa Vittoria d’Alba, Cuneo 7.06.2004 – 11.06.2004   

49° Corso pratico di aggiornamento in Chirurgia del Piede - Centro di Chirurgia del Piede, Torino 

Presso il Centro di Chirurgia del Piede diretto dal Prof. G. Pisani sono state affrontate le problematiche inerenti la clinica, la diagnosi e le possibilità di trattamento delle patologie del piede.

Dal 03.02.2005 al 01.05.2005 

Struttura complessa dell’U.O.A. di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale Montecchio Maggiore, Vicenza

 Dirigente medico di I livello libero-professionale dal 02.05.2005 a tutt’oggi  presso la U.O.C. di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale Montecchio Maggiore, Vicenza

 Dirigente medico di I livello a tempo indeterminato – disciplina di Ortopedia e Traumatologia presso la ULSS 5

Pubblicazioni

C. Scialabba, E. Capozzella, M. Massobrio: Il trapianto omologo di perone nel trattamento dell’agenesia femorale. Minerva Ortop Traumatol 2003;54:185-6

- DOTT. MICHELE SOLDA'

 

Nato a Valdagno (VI) il 12/03/1978

Residente a Verona, via Matteo Boiardo, 7 

Maturità Classica conseguita presso Liceo Classico “G.G.Trissino” di Valdagno con voto 56/60 nell’Anno Scolastico 1996/97.

 Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgiapresso l’Università degli Studi di Verona, con voto 110/110 e lode, discutendo la tesi di laurea “La riparazione funzionale artroscopica delle lesioni massive della cuffia dei rotatori” il 27/10/2003.

Abilitazione alla professione medica, Esame di Stato, 2003.

Iscrizione all’Ordine dei Medici della provincia di Vicenza n° 5160.

Socio aggregato della Federazione Medico Sportiva Italiana dal 2008, tessera n. 18842.

Specializzazione in Ortopedia e Traumatologiapresso l’Università degli Studi di Verona discutendo la tesi di Specializzazione con titolo “Correlazione clinico-RMN-artroscopica nelle lesioni della cuffia dei rotatori” il giorno 03/11/08.

Posizione nei confronti dell’obbligo di leva: esente da ogni forma di servizio ai sensi della Legge n. 226 del 23/08/2004 e della circolare n. 0108667 del 09/09/2004.

Pubblicazioni scientifiche:

  1. pubblicazione sul Giornale Italiano di Ortopedia e Traumatologia  Vol. XXXI  Suppl. 1, settembre 2005: “La stabilità articolare nella revisione delle protesi d’anca: esperienza con stelo monoblocco e modulare”;

Partecipazione a corsi/congressi come relatore:

  1. correlatore al 4th World Congress on Sport Trauma di Atene dal 5 all’8 maggio 2004 “Arthroscopic repair of full-thickness tears of the rotator cuff: analysis of technique and results” organizzato da: the European Society of Sports Traumatology;
  2. correlatore al XX Congresso Nazionale Associazione Specialisti in Medicina dello Sport a Bormio dal 20 al 23 giugno 2004 “La condropatia femoro-rotulea nell’età evolutiva”
  3. correlatore al 4° Congresso Nazionale di Genova dal 23 al 24 settembre 2005 “I Risultati dei Reimpianti Protesici: La stabilità articolare nella revisione delle protesi d’anca: esperienze con stelo monoblocco e modulare”;
  4. correlatore al 13° Congresso C.I.O. di Sesto Punteria (BZ) dal 28 gennaio al 4 febbraio 2006 “Le fratture articolari e iuxta-articolari: Il trattamento chirurgico delle fratture del capitello radiale”;
  5. correlatore al 40° Congresso Nazionale O.T.O.D.I. Palermo 28-29-30/05/2009 “Gestione del ritardo consolidativo nelle fratture esposte di tibia” CSR Congressi

 

Curriculum formativo e professionale:

  1. corso di lingue inglese Summer Study Programme in English for Overseas Students  all’University Of Hull dal 04 al 24 Agosto 1999;
  2. corso di lingue inglese English for Academic Studies Pre-Sessional 2000 Department of Languages and International Studies all’University Of Central Lancashire dal 21 agosto all’8 settembre 2000;
  3. collaborazione come medico sportivo per la società Unione Calcio Montecchio Maggiore (VI) per le stagioni 2005/06, 2006/07, 2007/08 e 2008/2009 e medico sociale dal 2007;
  4. collaborazione come medico sportivo per la società Valdagno Rugby A.P.D. per le stagioni 2004/05 e 2005/06;
  5. dichiarazione dell’Università degli Studi di Verona attestante lo svolgimento delle attività didattiche previste dal Piano di Studi del Corso di laurea in Medicina e Chirurgia

a. Didattica pratica di Emergenze Medico Chirurgiche

b. Didattica pratica di Radiologia

c. Internato elettivo obbligatorio in Ortopedia 5 e 6 anno

d.           Internato facoltativo alla State Academy of Medicine – Traumatology – of Perm, Russia dal 4 al 31 agosto 2002

e. Riscontri diagnostici di Anatomia Patologica

e lo svolgimento di corsi elettivi:

a.  Basic Life Support

b. Advanced Life Support

c. Anatomia topografica

d.           Citopatologia diagnostica

e. Imaging anatomico delle articolazioni

f. Inglese II

g. Medicina fisica e riabilitazione

h. Prelievo e conservazione dei campioni biologici da utilizzare per fini analitici

i.  Semeiotica reumatologica

  1. internato elettivo con attiva partecipazione all’attività clinica e chirurgica nel periodo luglio-dicembre 2005 c/o l’Ortopedia dell’Ospedale Civile S.Bortolo -Vicenza
  2. internato elettivo in Chirurgia della mano con attiva partecipazione all’attività clinica e chirurgica nel periodo gennaio-giugno 2006 c/o Casa di Cura Pederzoli – Peschiera del Garda
  3. libera frequenza e partecipazione all’attività chirurgica con frequenza settimanale c/o centro di Chirurgia del ginocchio Casa di Cura Abano Terme (dr. R.Nardacchione) nei mesi di giugno,  luglio, settembre e ottobre 2008
  4. contratto di lavoro per attività libero professionale come Dirigente Medico presso l’UOC di Ortopedia e Traumatologia dell’ Ospedale di Montecchio Maggiore dell’ ULSS5 OvestVicentino dal 09/12/2008 al 08/06/2009
  5. dipendente del SSN in qualità di Dirigente Medico presso l’UOC di Ortopedia e Traumatologia dell’ Ospedale di Montecchio Maggiore dell’ ULSS5 OvestVicentino dal 09/06/2009

Partecipazione a corsi/congressi come uditore:

  1. congresso: Giornata Italiana dell’Ernia del disco “Il trattamento del paziente con ernia del disco lombare” Verona  Policlinico Borgo Roma – 23/11/2002;
  2. congresso: Ospedale Civile Maggiore Verona – Divisione di Ortopedia e Traumatologia: Le Fratture Complesse di Bacino” – 29/11/2003 con il Patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Verona;
  3. Corso: Associazione Italiana Donne Medico “L’apparato Osteoarticolare al femminile” – Verona 06/03/2004;
  4. Corso di Formazione teorico-pratico sulla tecnica infiltrativa intra-articolare  - Policlinico Universitario Borgo Roma 24/06/2004;
  5. Convegno di aggiornamento di Chirurgia Ortopedica – Riva del Garda (TN) – 15/10/2004;
  6. Corso Teorico Pratico in Chirurgia Artroscopica del ginocchio “ Relive Surgery” – Policlinico G.B. Rossi di Verona – 12/11/2004;
  7. Corso Propedeutico di Chirurgia della Spalla – Istituto Clinico Humanitas – Rozzano  - 14/11/2004;
  8. Corso “La Chirurgia del tendine di Achille nell’adulto” Società Italiana di Medicina e Chirurgia del Piede – Università degli Studi di Verona – 13/05/2005;
  9. Corso “Il piede torto congenito” – Rizzoli Ortopedia – ULSS n° 6 Vicenza  - 10/05/2006;
  10. Corso Progetto Experience “ In Bone Strength Management” – Roma – 6-7 ottobre 2006;
  11. Programma Nazionale per la Formazione Continua degli Operatori della Sanità 54° Corso Teorico-Pratico di Aggiornamento in Chirurgia del Piede conseguendo 25 Crediti Formativi E.C.M. – S.Vittoria d’Alba – dal 19 al 24 novembre 2006;
  12. Programma Nazionale per la Formazione Continua degli Operatori della Sanità 56° Corso  Teorico-Pratico di Aggiornamento in Chirurgia del Piede conseguendo 25 Crediti Formativi E.C.M. – S.Vittoria d’Alba – dal 25 al 30 novembre 2007;
  13. Corso “Il dolore Neuropatico dell’Arto Inferiore “ Casa di Cura Dott. Pederzoli – Peschiera del Garda – 28/11/2006;
  14. S.I.O.T.: 92° Congresso Nazionale  - Bologna dall’11 al 15 novembre 2007;
  15. Corso Teorico-Pratico su cadavere di Chirurgia Protesica – ORTOREUMASTER – Parigi dal 22 al 25 novembre 2007;
  16. Corso di Traumatologia “Il Ruolo Dell’Inchiodamento Endomidollare” – I.O.”G.Pini” e Clinica Ortopedica Università degli Studi di Milano 13/12/2007;
  17. Programma Regionale per la Formazione Continua dei Professionisti della Salute “Corso  di qualificazione in Medicina dello Sport”conseguendo 13 Crediti Formativi E.C.M. organizzato da Giovani e Amici Coop. Sociale e  Regione Veneto  – Mestre (VE) – dal 15 al 16 dicembre 2007;
  18. Corso “Le lesioni del L.C.A.”- amsgroup – Conegliano V.to (TV) 25/01/2008;
  19. 3° International Surgical Course  AAOS/SIA Education Program – S.I.A. -Tarvisio dal 21 al 24 febbraio 2008;
  20. Corso con attestazione di “Esecutore BLSD” riportando una votazione di 14/16 nella prova teorica e il superamento della prova pratica – Italian Resuscitation Council - Policlinico “G.B.Rossi” di Verona il 07/04/2008;
  21. Corso di Chirurgia della Spalla – Dott. E. Gervasi – Ospedale Civile di Latisana nelle seguenti date: 8/4/08, 6/5/08, 10/6/08, 16/9/08, 7/10/08;
  22. Riunione di presentazione dello Studio Clinico Multicentrico sul Chiodo Endomidollare – citieffe s.r.l. - Bologna – 29/04/2008;
  23. XXX Congresso Nazionale della Società Italiana della Caviglia e del Piede – Verona – 8-9-10 maggio 2008;
  24. Orthofix Course and Workshop on Internal and/or External  - Orthofix S.r.l. – Verona 12-13 maggio 2008;
  25. Corso “Fissazione Esterna per il Trauma”  Orthofix S.r.l. – Bussolengo (VR) – 15/05/2008;
  26. Congresso “Advanced I.T. 2008” – Interaction S.r.l. – Verona 17/05/2008;
  27. Programma Nazionale per la Formazione Continua degli Operatori della Sanità - 7° Congresso  S.V.O.T.O. – “Lesioni traumatiche di gomito” - Medicina Viva, Servizio Congressi Spa Parma -  conseguendo 5 Crediti Formativi E.C.M. – Camposampiero (PD) – 11/10/2008;
  28. Corso AO (base) “Principi del trattamento chirurgico delle fratture”- AO Foundation  Education – Scuola di specializzazione in Ortopedia e Traumatologia dell’Università degli Studi di Verona – anno accademico 2007/2008;
  29. “3° Corso Propedeutico nella ricostruzione Artroscopica del LCA” Servizio Sanitario Regionale Emilia –Romagna – Modena  - 30/01/2009;
  30. “Workshop VeroNail e CentroNail” – Bussolengo (VR) – 18/2/2009;
  31. Corso teorico-pratico “Osteoporosi e malattie osteofragilizzanti: è stato detto proprio tutto? Update teorico-pratico per specialisti” – 12/05/2009 - Villa Michelangelo –Arcugnano (VI)
  32. Corso di formazione teorico-pratico “Gestione delle patologie articolari, tendinee e legamentose” – 16/05/2009 – Rubano (PD);
  33. Corso “VeroNail Day” – Educational Centre Orthofix, Bussolengo (VR) - 08/06/2009;
  34. Corso Teorico-Pratico su cadavere “Arthroscopy in the Unstable and Degenerative Shoulder” – Barcelona University (E) – 12-13/06/2009;
  35. Prima frequenza alle sedute operatorie previste dal “3° Corso Propedeutico nella ricostruzione Artroscopica del LCA” Servizio Sanitario Regionale EmiliaRomagna – prof. Sacchetti - Modena  - 15/06/2009;
  36. Seconda frequenza alle sedute operatorie previste dal “3° Corso Propedeutico nella ricostruzione Artroscopica del LCA” Servizio Sanitario Regionale EmiliaRomagna – prof. Sacchetti - Modena - 17/06/2009;
  37. Terza frequenza alle sedute operatorie previste dal “3° Corso Propedeutico nella ricostruzione Artroscopica del LCA” Servizio Sanitario Regionale EmiliaRomagna – prof. Nardacchione -  Padova - 18/06/2009;
  38. Corso “Strategie nella riparazione delle lesioni massive della cuffia” – Ravenna - 19/06/2009;
  39. Corso teorico-pratico su cadavere Advanced SIGASCOT Spalla –Nicola’s Foundation (Centro di Chirurgia Sperimentale e Teaching Center) -Arezzo - 6-7/07/2009
  40. Quarta frequenza alle sedute operatorie previste dal “3° Corso Propedeutico nella ricostruzione Artroscopica del LCA” Servizio Sanitario Regionale EmiliaRomagna – prof. Sacchetti - Modena - 08/07/2009;

 


Servizi
  • Reparto di degenza
  • Prestazioni ambulatoriali
  • Prestazioni in day hospital
  • Prestazioni in libera professione


Ultimo aggiornamento: Martedì, 08 Maggio 2012